Tutto sulla Birra - Birra e Cucina

Lazio

La cucina della campagna, la cucina della montagna (Amatrice, la Laga), la cucina del Papa, la cucina del Ghetto... Contadina e nobile, la cucina laziale, e segnatamente romana, vive inevitabilmente di eclettismo. Eclettico è anche il menu che proponiamo. Ma praticabile a partire da ogni mercato di quartiere, o da ogni buona trattoria verace romana.

Fritto misto vegetale:

l'entrée della cucina ebraica, che così larga parte e larga influenza ha nello "stile" di ristorazione della Capitale. Ebbene: ci crederete ? Come se per abbinare toccasse risalire alle radici delle lunghe peregrinazioni degli antenati dei primi friggitori, la birra giusta - provare per credere - è di gusto mitteleuropeo, anzi... praghese. Una pils, bionda a bassa fermentazione, dall'aroma intenso e combinato tra luppolo e malto, leggera ma presentissima, non avrà paura di nulla: neppure del celebre (e quasi inabbinabile, parlando di vino) carciofo alla giudìa.

Amatriciana:
il piatto che un tempo sedusse perfino la riservatissima Elisabetta d'Inghilterra durante un pranzo ufficiale al Quirinale, vuole una birra chiara corposa, che "tenga" un sugo "grasso" e sapido come quello di questa celeberrima preparazione. Andrà più che bene una doppio malto all'italiana.

Tortino di alici e patate (ghiotta):
già il soprannome la dice lunga. Ghiottoneria, povera ma reale, questa preparazione a base di pesce azzurro è popolarissima, a Roma e dintorni, sconfinando fino al vicino Abruzzo. La base dolce della patata trova il suo contrasto perfetto nella sapidità un po' ruvida dell'alice. E la mediazione delle erbe fa il resto. La birra giusta ? Si può variare, secondo intensità del piatto, dalla lager a una pilsner. Ma avendo cura che, in entrambi i casi, la birra non sia troppo amara, pena l'esaltazione troppo brusca del "sapido" dell'alice.

Carciofi alla romana:

un rebus per i sommelier, come già accennato sopra, che qui una pilsner (lo stile più giusto è quello della Germania centrosettentrionale) luppolata, spiccatamente amarognola, frizzante, dal corpo ben strutturato, risolve con un pizzico di magia che un degustatore attento non potrà dimenticare con facilità.

ASSOBIRRA - Associazione degli Industriali della Birra e del Malto.
Chi Siamo| Contatti